+39 031 296 768 info@guanellacomo.it

Italian English French German Portuguese Spanish
Area Pastorale

«Signore, mi hai chiamata, eccomi»

Una cerimonia intensa e gioiosa ha accompagnato la solenne Professione Religiosa Perpetua di undici giovani nella Congregazione delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza, che si è svolta lo scorso sabato 10 febbraio a Como, nel Santuario del Sacro Cuore. Suor Antoniammal Irudhysamy, suor Arockia Mary Lazer, suor Gnana Siron Mani Jesudoss, suor Helen Sobitha Lenadimai, suor Jaya Rani Sathanantham, suor Jenitha Jesie Chinnappan, suor Jeya Seeli Antony Samy, suor Jhoncy Loyona Mudiappan, suor Kulanday Therese Irudaya Raj, suor Michael Rani Asir, suor Usha Rani Gadidesi, tutte provenienti dall’India, hanno consacrato per sempre la loro vita a Dio, impegnandosi ad essere «per tutta la vita segni dell’amore provvidente del Padre», secondo l’insegnamento del fondatore della Congregazione, don Luigi Guanella. Ha presieduto la solenne concelebrazione eucaristica mons. Oscar Cantoni, vescovo di Como; nell’omelia, rivolgendosi alle nuove suore, ha augurato loro «di non sospendere mai il legame tra voi e il Signore, come il tralcio alla vite. Solo se rimanete unite profondamente a Lui, sorgente viva dell’amore, potete essere certe che la vostra vita verrà ricolmata dai doni dello Spirito, che prima di essere estesi ai fratelli, soprattutto i più poveri, riempiranno voi di gioia e di pace, dimensioni indispensabili per una vita piena e felicemente riuscita. Solo se avrete la sicurezza di essere teneramente amate dal Signore, potrete spendervi per gli altri». Ha continuato mons. Cantoni: «Se rimanete nell'amore, testimoniate l’amore del Signore diventando sempre più annunciatrici della Misericordia di Dio mediante una presenza materna presso i fratelli e le sorelle più fragili, vivendo accanto a loro con una modalità che distingue le consacrate da qualunque operatore sociale. Voi non svolgete solo un compito professionale, voi potete infondere in chi servite, già con la sola vostra stessa presenza, la tenerezza e la misericordia di Dio, la sua compassione di padre, diventando così un segno vivo della sua Provvidenza».

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Aiuta l'Opera Don Guanella Como a fare del bene Il tuo contributo economico è prezioso!

"Conviene sempre fare un po' di carità: un povero soccorre l'altro e Dio benedice" - San Luigi Guanella