+39 031 296 768 info@guanellacomo.it

Italian English French German Portuguese Spanish
Area Pastorale

AMANTI E DIFENSORI DELLA VITA: Il mistero della vita fragile

Secondo Hannah Arendt, grande filosofa del secolo scorso, ciò che l’uomo moderno proprio non può sopportare non è tanto il suo destino mortale, bensì il fatto di essere nato. «Essere nati» significa infatti che nessuno di noi controlla, padroneggia la sua origine; e questo è insopportabile per l’uomo moderno, abituato a reggere le briglia della propria vita e a disporre liberamente di sé. E invece l’«inizio di me» è qualcosa che io non ho scelto, ma mi è stato dato. È accaduto, per così dire, a mia insaputa, e senza che io l’abbia voluto. Questo ritrovarsi disarcionato, nella guida della propria vita, proprio nel momento aurorale della vita stessa, rappresenta per l’uomo moderno – sempre secondo la Arendt – una ferita inguaribile, uno sfregio insanabile assestato al mito della sua autonomia e indipendenza. L’uomo controlla tanto della sua vita, forse addirittura tutto (grazie in particolare alle risorse della scienza e della tecnica, che ne hanno accresciuto a dismisura la potenza), ma il fatto di essere venuto al mondo è, per lui, fuori controllo.

Leggi tutto...

MUSIC FOR LIFE GRANDE CONCERTO GOSPEL.

Giovedì 21 giugno 2018
ore 20.45.

Como, Santuario Sacro Cuore
(via T. Grossi 18, ampio parcheggio interno)
Protagonisti
il Coro GAP Gospel Always Positive di Como (direttore M° Carlo Rinaldi)
e i Les Petits Chanteurs de La Maitrise du Cap (direttore M° Claire Bisaillon)


In occasione della Festa della Musica, giovedì 21 giugno, è in arrivo a Como una grande festa dell’amicizia per celebrare la vita.
L’appuntamento è alle 20.45 presso il Santuario del Sacro Cuore con il grande concerto “Music for life” del Coro Gospel GAP - Gospel Always Positive - e del coro di bambini in arrivo dal Canada Les Petits Chanteurs de La Maitrise du Cap, in tour in Italia. Spiega il direttore del Coro Gospel GAP, Carlo Rinaldi: «Il concerto di giovedì 21 giugno sancirà il gemellaggio tra i due cori, a evidenziare come la musica unisca e non divida e soprattutto debba essere sempre a difesa della vita. Il nostro Gospel è vita, è energia positiva. Questo vuole esprimere anche il titolo del nostro prossimo album, in uscita nel corso dell’anno, “Inno alla vita”. Sarà dedicato a Rosa e a Penny, due nostre coriste che ci hanno lasciato prematuramente e che continuano a cantare con noi dal Cielo; si tratterà di un “disco medicina” per infondere coraggio, dare speranza, invitare soprattutto i giovani ad amare se stessi, e a proteggere la propria salute anche attraverso la prevenzione». L’ingresso è libero.
Les Petits Chanteurs de La Maitrise du Cap sono nati nel 1963-64 in occasione dell’inaugurazione della Basilica di Notre-Dame du Cap a Trois-Rivières, in Quebec (Canada), il Santuario nazionale canadese in onore della Vergine Maria. Nel 1983 venne istituita una scuola di canto per bambini e ragazzi per premettere loro di ricevere una formazione musicale complete, con sostegni statali. Attualmente il coro, diretto da Claire Bisaillon, adempie a due funzioni ben distinte: un ruolo liturgico nel canto alle cerimonie religiose nella Basilica e un ruolo culturale nella produzione di concerti in cui il repertorio sacro si mescola con la musica secolare di diversi stili ed epoche (http://maitriseducap.qc.ca).

La domenica precedente, 17 giugno, alle ore 21.00, il Coro GAP sarà impegnato per il terzo anno consecutivo in un altro grande concerto esclusivo nel Cortile delle Armi presso il Castello Sforzesco di Milano, nell’ambito della prestigiosa iniziativa “Estate Sforzesca” organizzata dal Comune di Milano.

Leggi tutto...

LO SPIRITO SANTO È IL SEGRETO ANIMATORE DELLA STORIA

Il XX Capitolo Generale è stato avviato oggi a Como con la Messa, presso il Santuario del Sacro Cuore, presieduta da Sua Ecc.za Mons Oscar Cantoni, Vescovo di Como.
Nella sua ricca omelia, Mons. Oscar ha ricordato che lo Spirito Santo è il segreto animatore della storia. La nostra responsabilità è quella di collaborare con lo Spirito Santo. Il celebrante ha invitato di andare al di là dei nostri schemi e delle nostre categorie culturali.

Tra gli atti che hanno marcato questo momento di apertura va sottolineato: l’Appello dei Padri Capitolari; la Dichiarazione ufficiale di apertura del XX° Capitolo Generale; la lectura Messaggio del Santo Padre, e del Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Societa’ di Vita Apostolica; e la lettura del messaggio della Superiora Generale delle Figlie di Santa Maria della Provvidenza, Madre Serena Ciserani.

La giornata si è conclusa con una Cena delizioso condiviso in un clima fraterna e il  trasferimento a Barza d’Ispra.

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Santa Messa di conclusione del XX Capitolo Generale.

Con una solenne concelebrazione che si è tenuta lo scorso sabato 28 aprile nel Santuario del Sacro Cuore di Como, si è concluso il XX Capitolo Generale della Congregazione dei Servi della Carità – Opera Don Guanella. I lavori si sono tenuti nella bella cornice della casa “Don Guanella” di Barza d’Ispra e sono culminati nell’elezione del Consiglio Generale che guiderà la Congregazione per i prossimi sei anni (2018-2024) e dal nuovo Superiore, don Umberto Brugnoni, decimo successore di San Luigi Guanella. Nato a Cavona di Cuveglio (VA) il 24 maggio 1952, don Brugnoni era entrato nel Seminario minore dei Servi della Carità ad Anzano del Parco nell’autunno 1967. Ha emesso la prima professione religiosa il 24 settembre 1971 a Barza d’Ispra ed è stato ordinato sacerdote il 7 aprile 1979 da mons. Attilio Nicora, allora vescovo ausiliare di Milano, sempre a Barza d’Ispra. Dopo aver rivestito diversi uffici (nel Seminario minore di Roma, in parrocchia a Messina, nella Casa di Alberobello, a Roma come Superiore della Provincia romana “San Giuseppe”), nel 2000 è stato chiamato a svolgere il compito di Vicario Generale della Congregazione. Contemporaneamente si è occupato anche della direzione del Centro Studi Guanelliani, della regia degli eventi legati alla canonizzazione di don Guanella e al centenario della morte e ultimamente della guida del Seminario Teologico di Roma. Fa notare don Fabio Pallotta, ricercatore di “cose” guanelliane, che è la quarta volta, infatti, che viene eletto Padre Generale un figlio della Diocesi di Como, dopo, naturalmente, don Luigi Guanella: il primo è stato don Leonardo Mazzucchi di Pianello del Lario; poi don Luigi Alippi di Abbadia Lariana; terzo don Olimpio Giampedraglia di San Cassiano in Valchiavenna e ora don Umberto, che viene dalle Valli Varesine.

Leggi tutto...

Al via la nona edizione del concorso di disegno “I colori della carità”

Il Centro Guanelliano di Pastorale Giovanile (CGPG) e il Museo “Don Luigi Guanella” promuovono la nona edizione del concorso “I colori della carità”, rivolto agli alunni delle Scuole Primarie.

Quest’anno il tema è “Coloriamo il mondo sulle orme di don Luigi Guanella”, per stimolare nei più giovani una riflessione sul tema della carità, uno dei cardini fondamentali della spiritualità del Santo. Inoltre il concorso rappresenta, come gli altri anni, un’occasione per valorizzare e far conoscere ai bambini e alle loro famiglie un patrimonio culturale e sociale del territorio comasco qual è l’Opera Don Guanella.

I bambini potranno partecipare al concorso presentando un disegno sul tema, realizzato su cartoncino da disegno formato A4, con tecnica libera.
I disegni dovranno pervenire via posta o essere consegnati a mano al Centro Guanelliano di Pastorale Giovanile (portineria via Tomaso Grossi 18, Como), entro e non oltre sabato 21 aprile 2018.

Ogni disegno dovrà riportare sul retro nome e cognome dell’autore, classe e scuola frequentata e un breve pensiero sul tema (facoltativo per i bambini di prima e di seconda); dovrà inoltre essere accompagnato dalla apposita scheda di iscrizione, firmata da un genitore (da richiedere al CGPG). Il materiale inviato non verrà restituito.

La premiazione avverrà domenica 13 maggio 2018, alle ore 15.00, nella Sala Ottagonale della Casa “Madonna del Lavoro” di Nuova Olonio (SO), all’interno della festa “Guanella Day”.
Le opere presentate saranno esposte a Nuova Olonio nei giorni 11, 12 e 13 maggio 2018.

I disegni potranno anche essere pubblicati su periodici, fogli informativi, siti internet e social dell’Opera Don Guanella e del Centro Guanelliano di Pastorale Giovanile.

È possibile concordare con il Centro Guanelliano di Pastorale Giovanile un percorso di conoscenza di una realtà guanelliana dove quotidianamente si vive concretamente la carità nell’accoglienza di persone svantaggiate.

Per informazioni ci si può rivolgere al Centro Guanelliano di Pastorale Giovanile, via Guanella 13, 22100 Como; tel. 031.296783; e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; sito internet: www.giovaniguanelliani.it.

 

LEGGI IL DEPLIANT

Aiuta l'Opera Don Guanella Como a fare del bene Il tuo contributo economico è prezioso!

"Conviene sempre fare un po' di carità: un povero soccorre l'altro e Dio benedice" - San Luigi Guanella