Incontro: "Educare: si può!" con François-Xavier Bellamy.

Venerdì 13 aprile ore 21 - Auditorium Don Guanella di Como (via Tommaso Grossi 18, parcheggio interno)


Incontro Educare: si può! con François-Xavier Bellamy

L’incontro è rivolto in particolare a genitori, insegnanti, educatori e agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole secondarie.
Per insegnanti e studenti si rilasciano attestati di partecipazione e “crediti formativi”: richiesta indicando nome e cognome, scuola e, per gli studenti, classe entro giovedì sera a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Perché i giovani, spesso, non amano lo studio? Perché fidarsi di chi è più grande, e imparare dal passato, a molti sembrano atteggiamenti insensati?
Di fronte a tanto disagio giovanile, qual è la possibilità di costruzione di un mondo migliore?
Questi e altri temi di bruciante attualità saranno al centro dell’incontro con François-Xavier Bellamy, nato a Parigi nel 1985, filosofo e insegnante nei licei, autore del libro I diseredati ovvero l’urgenza di trasmettere. Dal 2008 è vicesindaco (indipendente) di Versailles, assessore alle politiche giovanili, all’istruzione e alle politiche del lavoro.

Da dove prende spunto il libro di Bellamy?
12 marzo 2011: un ragazzo a Parigi uccide un coetaneo, Samy, perché ha attraversato la linea immaginaria tra due quartieri. Violenza pura, gratuita, assurda. Un gesto selvaggio a due passi dal liceo in cui ha appena iniziato a insegnare il giovane professore Bellamy. Quel fatto lo porta a riflettere su una rottura inedita accaduta nella società occidentale: una generazione ha rifiutato di trasmettere la propria eredità culturale, ha “diseredato” i giovani. Dove fallisce l’educazione è inevitabile che sorga di nuovo la barbarie, che trionfi il nichilismo.

 

LEGGI LA LOCANDINA