+39 031 296 768 info@guanellacomo.it

Italian English French German Portuguese Spanish
Area Anziani

R.S.A.: comunicazione ai parenti.


Carissimi Parenti e Familiari,

in concomitanza con la nuova deliberazione della giunta regionale lombarda (DGR XI / 3226 Seduta del 09/06/2020) che, ancora una volta, ribadisce la non accessibilità alla RSA da parte di familiari e conoscenti se non eccezionalmente e su autorizzazione del responsabile medico, è nostra intenzione trovare delle modalità che permettano a Voi ed ai Vostri cari di rivedervi e riprendere i contatti attenuando il peso dell’indubbio disagio relazionale ed affettivo creatosi con le misure di emergenza.

Leggi tutto...

Fondazione Comasca supporta Opera don Guanella

...un rapporto da sempre di bella collaborazione che oggi più che mai ci conferma che non siamo soli nella gestione di questa emergenza.

Grazie al bando emesso dalla Fondazione atto a promuovere interventi di prossimità per persone fragili per fornire risposte rapide ed efficaci alle specifiche esigenze delle fasce più deboli della popolazione, i nostri servizi a Como riceveranno un supporto importante per continuare a gestire questa emergenza a tutela di anziani, disabili, cittadini stranieri e persone fragili.

R.S.A.: Grazie a Don Silverio e alla sua Famiglia!

La Speranza è quella cosa piumata
che si viene a posare sull'anima
canta melodie senza parole
e non smette .. mai.

Emily Dickinso

R.S.A.: avviso ai Parenti e ai Familiari - FASE 2

Carissimi Parenti e Familiari,

con l’avvicinarsi della cosiddetta “FASE 2” varata dal Governo che sancisce la riapertura di molte attività, desideriamo informarvi che, purtroppo, nonostante questo, ancora non è previsto che possiate accedere alla nostra Casa per poter riabbracciare i vostri cari.
Nel DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 26 aprile 2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n.108 del 27.04.2020) al punto “x” del decreto stesso si ribadisce il divieto di accesso per parenti e visitatori in RSA salvo richiesta esplicita della Direzione per soli casi gravi ed eccezionali.

Leggi tutto...

Como Nuoto, atleti lariani e Recoaro vicini alla casa Don Guanella

Como nuoto in questo momento d'emergenza una bella iniziativa del club.

Como Nuoto donata all’istituto cittadino una fornitura di acque e bibite in vista dell’estate
In questo momento di grave difficoltà sanitaria la Como Nuoto con i suoi atleti e il suo main sponsor Recoaro pur non potendo scendere in vasca, vuole però essere protagonista di una bella iniziativa solidale. Gli atleti lariani vogliono essere vicini ai giovani di ieri e che oggi sono ospiti della case di riposo. Ecco allora una bella iniziativa a favore della casa Don Guanella di Como. Perchè si può vincere anche senza scendere in vasca.

Il comunicato della Como Nuoto

Sfogliando il libro dei cent’anni della COMO NUOTO, nella prima parte, si trovano le foto in bianco e nero di giovani del passato, coloro che conservano la memoria storica fino al nostro presente. Non ultimo, sempre spulciando tra le pagine di quel libro, particolare non di poco conto il fatto che, al pari di Niccolò, protagonista del romanzo sia il nonno, ideale, ma non solo, ponte tra il passato e il presente della storia della nostra gloriosa società. Da lì è nata l’idea di fare qualcosa per loro di dare un piccolo segno in questo grave momento sanitario a quei giovani del passato a cui tutti dobbiamo essere riconoscenti e che oggi sono ospiti delle case di riposo. Abbiamo coinvolto il nostro sponsor RECOARO che si è dimostrato immediatamente disponibile a donare alla casa Don Guanella una fornitura di acqua minerale e bibite varie in vista anche dell’imminente estate.

COMO NUOTO RECOARO avrà il piacere, superato il momento contingente, di far visita a questi giovani del passato con i propri giovani atleti per raccontarsi vicendevolmente le storie di ieri e le storie di oggi.

Fonte: primacomo.it

Aiuta l'Opera Don Guanella Como a fare del bene Il tuo contributo economico è prezioso!

"Conviene sempre fare un po' di carità: un povero soccorre l'altro e Dio benedice" - San Luigi Guanella